Imposte

Descrizione delle imposte comunali

Ultima modifica 10 dicembre 2023

TARI 

La tassa comunale sui rifiuti - TARI è dovuta da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti. Per le utenze “domestiche” la tassa è dovuta dagli “inquilini”, indipendentemente se proprietari o affittuari. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all'adempimento dell'unica obbligazione tributaria, ovvero al pagamento della tassa. 

Al verificarsi di quest'ultimo caso, solo uno degli obbligati in solido sarà tenuto al pagamento, con onere di chiedere ai solidaristi il rimborso delle somme di spettanza di ciascuno. La scelta dell'obbligato principale avviene in base alla dichiarazione fornita al comune. In sua assenza, sarà identificato d'ufficio, a discrezione dell'ufficio competente.

Le denunce di attivazione, cessazione e variazione devono essere comunicate entro 30 giorni dalla data di inizio o fine del possesso o della detenzione dei locali, mediante presentazione di apposito modulo (vedi allegato), da consegnare, in occasione del cambio di residenza, al Comune di Corno Giovine oppure da inviare all’indirizzo mail segreteria@comune.cornogiovine.lo.it.

Si ricorda che il modulo di apertura della TARI deve essere compilato con la superficie CALPESTABILE dell’abitazione (da muro a muro interno, compreso le scale, i corridoi, soffitta, tavernetta, lavanderia e tutti i locali comunque al di sopra di mt. 1,50 di altezza, escluse terrazze/balconi aperti e locali tecnici tipo centrali termiche), della cantina e del garage/posto auto coperto.

Come fare a pagare: il contribuente riceve al domicilio la propria lista di carico con i modelli F24 per il pagamento della tassa indicativamente entro il mese di giugno di ciascun anno.

Si informa che per ogni variazione che costituisce presupposto oggettivo per la quantificazione del tributo, compresa la cessazione d'uso dei locali, dovrà essere presentata apposita denuncia, redatta su modello disponibile sul sito internet comunale, entro il termine del 30 giugno dell'anno successivo alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali delle aree assoggettabili al tributo.

IN CASO DI OMESSA PRESENTAZIONE DELLA DICHIARAZIONE si applica la sanzione dal 100% al 200% del tributo non versato, con un minimo di € 50,00.

Acquisizione dichiarazioni - Attività di verifica e accertamento IMU 

IMU ( codice catastale Corno Giovine D028)

La Legge di bilancio 2020 con decorrenza dal 01.01.2020 riorganizza la tassazione comunale sugli immobili. Con l’abrogazione della IUC, e quindi della TASI (sopravvive solo la TARI) il legislatore ha riformulato la disciplina dell’IMU 2020 in un unico testo normativo (contenuto nell’art. 1, commi da 738 a 783 della Legge 27.12.2019, n. 160).  La nuova IMU 2020 mantiene l’esenzione già prevista per IMU e TASI per l’abitazione principale.  Non è più prevista, invece, l’esenzione per l’unità immobiliare disabitata di titolari di pensioni estere iscritti all’AIRE.  Inoltre, a seguito dell’abrogazione della TASI non è più prevista la quota per l’inquilino.  Per finalità di invarianza complessiva di gettito le nuove aliquote sono date dalla sommatoria di quelle applicabili in precedenza per IMU e TASI.

Il pagamento dovrà essere effettuato, a mezzo modello F24, in due rate, in particolare l'acconto il 16 giugno dell'anno di competenza e il saldo il 16 dicembre dell'anno di competenza; è facoltà del contribuente pagare in un'unica rata il 16 giugno.

Calcolo Online al seguente link: https://www.amministrazionicomunali.it/imu/calcolo_imu.php

TASI

La TASI è un tributo per i servizi indivisibili erogati dall'Ente per la collettività: trasporto pubblico, illuminazione pubblica, manutenzione strade, protezione civile, pubblica sicurezza ecc... .

La TASI e' dovuta per i fabbricati rurali strumentali con l'aliquota dell' 1,00 per mille   

Il modulo di Dichiarazione TASI è disponibile presso l'Ufficio Tributi di questo Comune ovvero è reperibile sul sito internet comunale.

La quota di acconto pari al 50% dell'imposta dovuta deve essere versata entro il 16 giugno dell'anno di competenza, mentre la restante quota del 50% dovrà essere versata entro il 16 dicembre dell'anno di competenza. E' facoltà del contribuente pagare in un'unica soluzione il 16 giugno.

TARI /TASI E IMU : RAVVEDIMENTO OPEROSO

Tramite il ravvedimento operoso il contribuente ha la possibilità di rimediare spontaneamente alle violazioni commesse, tramite l’applicazione di una sanzione ridotta.

https://www.amministrazionicomunali.it/imu/ravvedimento_operoso.php

https://www.amministrazionicomunali.it/ravvedimento/calcolo_ravvedimento.php

Utile sapere: deve essere eseguito il versamento del tributo omesso con l’aggiunta di interessi e sanzioni ridotte entro termini prestabiliti; la violazione non deve essere già oggetto di accertamento bonario da parte dell'ufficio; deve essere presentata all'ufficio la copia della quietanza di versamento.

Denuncia-per-la-tassa-di-raccolta-e-smaltimento-dei-rifiuti-solidi-urbani-TARI
10-12-2023

Allegato 46.72 KB formato pdf

DICHIARAZIONE-RIMOZIONE-IMPOSTA-ICP
10-12-2023

Allegato 40.03 KB formato pdf

DICHIARAZIONE-ESPOSIZIONE-IMPOSTA-ICP
10-12-2023

Allegato 40.11 KB formato pdf

DOMANDA-DI-INSTALLAZIONE-MEZZI-PUBBLICITARI
10-12-2023

Allegato 35.87 KB formato pdf


Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli?
2/2
Inserire massimo 200 caratteri
È necessario verificare che tu non sia un robot